Scenari Critici non Standard

Scenari Critici non Standard

ENAC Pubblica il nuovo modulo per la richiesta di autorizzazione

Come noto, ENAC ha recentemente pubblicato i nuovi scenari standard IT-STS-01 e IT-STS-02 per i voli in VLOS.

Tali scenari, consentono all’operatore che abbia effettuato la dichiarazione di rispondenza a detti scenari, di operare in condizioni che sono state preventivamente (e a cura di ENAC!) analizzate in termini di analisi del rischio.

Fin tanto che siamo (e dobbiamo essere in grado di dimostrarlo!) rispondenti a quanto di tecnico e operativo gli scenari prescrivono, non dobbiamo fare altro che contestualizzare l’analisi del rischio che ENAC ha fatto per noi. Dobbiamo quindi indagare su tutti i possibili elementi esterni che possano essere perturbativi rispetto al nostro volo: alberi, cavi, palazzi, strade, vento, indice Kp, ecc…

In funzione delle reali condizioni dell’area delle operazioni, sappiamo lavorare nel rispetto degli scenari standard, ai quali (ripeto) dichiariamo di essere rispondenti.

E cosa devo fare se devo operare al di fuori delle condizioni dettate dagli scenari standard IT-STS-01 e IT-STS-02?

Le ragioni, in termini non esaustivi, possono essere per velocità, quota o distanze che differiscono dagli scenari IT-STS-01 e IT-STS-02.

In questi casi dobbiamo provvedere a richiedere ad ENAC una specifica autorizzazione per Operazioni Critiche in scenari non Standard.

Appare evidente che la richiesta deve essere accompagnata da una specifica analisi del rischio, che descriva il calcolo e la minimizzazione dello stesso.

ENAC ha pubblicato il nuovo modulo per effettuare tale richiesta, reperibile al seguente link:

https://www.enac.gov.it/sicurezza-aerea/droni/modulistica/modulistica-Droni/modulistica/domanda-di-rilascio-autorizzazione-per-operazioni-specializzate-critiche-in-scenari-non

La domanda di rilascio autorizzazione (con bollo assolto in modo virtuale) deve essere indirizzata con marca da bollo a:

ENAC
Direzione Regolazione Navigabilità
Viale Castro Pretorio 118
00185 Roma

o inviata via PEC all’indirizzo protocollo@pec.enac.gov.it.

Avatar

ing. Giancarlo Ciaccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *