Volare in prossimità degli aeroporti aggirando gli ostacoli – Semplificazioni da ENAC

Volare in prossimità degli aeroporti aggirando gli ostacoli – Semplificazioni da ENAC

In data odierna, ENAC ha pubblicato una disposizione utile per chi intende operare in zone geografiche aeroportuali nell’intorno di precise distanze da ostacoli artificiali.

All’interno delle zone geografiche definite nei paragrafi 6.8, 6.9, 6.10 e 6.11 della Circolare ENAC ATM 09A (ad eccezione delle aree rosse, per le quali si rimanda al capoverso successivo) sono possibili operazioni UAS nell’intorno di un ostacolo artificiale entro 50 mt orizzontalmente e fino a 5 mt verticalmente, anche oltre le altezze consentite nelle rispettive aree, rimanendo in categoria aperta.

Nelle aree rosse sono possibili operazioni UAS nell’intorno di un ostacolo artificiale entro 10 mt orizzontalmente e fino a 3 mt verticalmente , con l’esclusione della zona sovrastante il sedime aeroportuale o le infrastrutture aeroportuali, ampliata di un buffer, in senso orizzontale, di 500 mt. Tali operazioni rimangono in categoria specifica (possono quindi essere condotte in accordo a uno scenario standard oppure a fronte di una autorizzazione operativa rilasciata da ENAC). Quanto riportato nel presente capoverso non si applica nelle aree rosse definite nelle vicinanze degli aeroporti militari.

In ogni caso, è responsabilità dell’operatore dell’UAS ottenere il preventivo permesso
del proprietario/responsabile dell’ostacolo in oggetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.